La coerenza di un ministro della repubblica.

Posted on 3 ottobre 2011

0


Dopo aver detto tutto e il contrario di tutto sulla legge elettorale che porta la sua firma, Roberto Calderoli, Ministro per la Semplificazione Normativa, ha bacchettato il suo compagno di partito Flavio Tosi per il suo scarso attaccamento alla causa padana.

Il sindaco di Verona aveva infatti parlato del dibattito sulla secessione padana come di una “filosofia, perché i problemi del paese restano”. La risposta del ministro non si è fatta attendere:

“Dissento profondamente rispetto alle dichiarazioni odierne rilasciate dal sindaco Flavio Tosi in merito alla Padania e ne sono particolarmente amareggiato. Le stesse dichiarazioni, infatti, contrastano apertamente con le finalità previste dall’articolo 1 del nostro statuto: finalità che Tosi, come vecchio militante, dovrebbe ben conoscere e soprattutto rispettare”.

Mi immagino la risposta di, che so, un qualsiasi Presidente della Repubblica, basterebbe cambiare giusto qualche parolina qua e là:

“Dissento profondamente rispetto alle dichiarazioni odierne rilasciate dal ministro Roberto Calderoli in merito alla Padania e ne sono particolarmente amareggiato. Le stesse dichiarazioni, infatti, contrastano apertamente con i principi contenuti nell’articolo 5 della nostra costituzione: principi che Calderoli, come ministro della repubblica, dovrebbe ben conoscere e soprattutto rispettare”.

Simpatico, no?

Annunci
Posted in: Attualità, Politica