Riusciranno i nostri eroi a tagliarsi davvero gli stipendi?

Posted on 24 giugno 2011

1


10 Maggio 201o: il ministro Roberto Calderoli propone di ridurre gli stipendi dei parlamentari del 5%; tale modifica non solo non viene mai attuata, ma tantomeno discussa e formalizzata.

21 Settembre 2010: si vota la proposta del deputato IdV Antonio Borghesi di tagliare i vitalizi ai parlamentari; la Camera respinge con n° 498 voti contrari su 520 votanti.

24 giugno 2010: il Corriere della Sera pubblica una bozza di proposta di legge attribuita al ministro Giulio Tremonti sui costi della politica; in sette articoli promette di ridurre stipendi, l’uso di auto e aerei blu, vitalizi, dotazioni finanziari, finanziamenti ai partiti e spese per gli election day.

Che sia la volta buona? Probabilmente no, ma per fortuna Porta a Porta ci parlerà del delitto di via Poma.

Annunci
Posted in: Attualità, Politica