L’Italia è un Paese meraviglioso

Posted on 6 aprile 2011

0


Nel giorno successivo al voto in parlamento che ha stabilito che Silvio Berlusconi credeva davvero che Karima El Mahroug – in arte Ruby Rubacuori – fosse la nipote di Hosni Moubarak nonostante ogni buon senso indicherebbe il contrario, nel giorno in cui il ministro Roberto Maroni sigla un accordo da 100 milioni di euro con la Tunisia, io torno a casa da una giornata piuttosto impegnativa e leggo le notizie su internet mentre ascolto il telegiornale. Sento parlare di una strage di immigrati, 250 dicono, e la memoria torna alle affermazioni fatte dal governatore Luca Zaia il 24 marzo:

“Lampedusa non è invasa da rifugiati politici o disperati ma da tunisini che fuggono da un territorio nel quale è ripresa la vita normale e sono state riaperte le aziende. Oggi sbarcano soltanto ragazzi di 25-35 anni senza famiglia che appaiono in carne, ben messi non così sprovveduti. Qualche barcone così posso anche capirlo, questi invece sono tutti maschi che sborsano duemila euro agli scafisti per fare la traversata”.

Tra ragazzi in carne e ben messi, c’erano anche questo e questo. Leggo inoltre che la redazione de Il Giornale si è dovuta dissociare da alcuni commenti offensivi riguardo al loro articolo sulla vicenda.

Sento Niccolò Ghedini, nostro parlamentare e avvocato del nostro premier (già questo dovrebbe fare riflettere), che se la prende contro i pm che, a suo dire, non fanno bene il proprio mestiere perché cercano di dirci se l’uomo che ci governa ha o meno infranto la legge.

Leggo di parlamentari che durante le sedute, che sembrano più battaglie di trincea che altro, non sono proprio attenti alle discussioni e si fanno i fatti loro con strumenti tecnologici che noi gli paghiamo con le nostre tasse.

Ecco, sarà che io oggi sono particolarmente stanco, ma dopo tutto questo io non ho trovato nessun commento migliore di questo: ma perché non ve ne andate tutti a fanculo?

Annunci